Home / Pulire gli Infissi / Come Pulire i Vetri delle Finestre: 4 Rimedi Infallibili (Testati da una Casalinga)

Come Pulire i Vetri delle Finestre: 4 Rimedi Infallibili (Testati da una Casalinga)

come pulire i vetri delle finestre

Sei in cerca di una guida definitiva sulla pulizia dei vetri delle finestre? Sei capitato sull’articolo giusto.

Noi di Infissi Web abbiamo raccolto centinaia di consigli dai migliori specialisti della pulizia delle superfici vetrate (anche a specchio) che ti sveleremo in questo articolo.

Iniziamo dicendo che non c’è un metodo unico per pulire i vetri, al contrario esistono diverse correnti di pensiero.

C’è chi preferisce utilizzare prodotti naturali come aceto e bicarbonato, chi l’ammoniaca, altri ancora preferiscono l’alcol e infine ci sono addirittura coloro che per far brillare i vetri utilizzano l’ammorbidente.

In questa guida scopriremo tutti i segreti sulla pulizia approfondita dei vetri.

Sei pronto? Iniziamo!

 

Come pulire i vetri esterni: alcuni consigli

Per iniziare ti informo che per pulire i vetri esiste un prodotto magico, un ingrediente segreto che tutti abbiamo in casa ma che nessuno ha mai pensato di utilizzare

Che cosa sarà mai? Ti chiederai

La carta di giornale!

Cosa? Sei seria?

Si! La carta di quotidiano contiene il piombo, un rimedio rapido che permette di pulire i vetri senza dover utilizzare degli spray.

Ti basterà inumidire la carta semplicemente con dell’acqua o passarvi sopra un panno umido, e poi sarai pronta ad iniziare!

 

 

Pulire i vetri con ammoniaca

Pulire i vetri con ammoniaca

C’è chi pensa che l’ammoniaca sia dannosa perchè, a causa della sua tossicità, possa influire negativamente sulla propria salute.

Non ti preoccupare, non c’è pericolo!

I detergenti contenenti ammoniaca sono totalmente innocui e sicuri da utilizzare.

Due sole raccomandazioni:

  1. se utilizzi detergenti all’ammoniaca per pulire alcune aree della casa, ricordati di utilizzare dei guanti, di coprire le gambe e le braccia e di tenere le finestre aperte per alcuni minuti, in modo che gli ambienti siano ben ventilati.
  2. non utilizzare mai ammoniaca pura per pulire i vetri, ma scegli sempre un detergente arricchito all’ammoniaca (come ad esempio Bref Vetri) oppure diluisci l’ammoniaca con dell’acqua

 

Perchè utilizzare l’ammoniaca per pulire i vetri?

L’ammoniaca ha un potere sgrassante spettacolare.

È infatti in grado di rimuovere lo sporco più ostinato in cucina (ad esempio sulle griglie da forno o sui fornelli sporchi), in bagno (nel lavandino o vasca da bagno) o sulle piastrelle.

Ma c’è una cosa per cui l’ammoniaca è davvero imbattibile: la pulizia dei vetri!

Si, devi sapere che utilizzando un detergente per pulizia dei vetri in cui è presente dell’ammoniaca (come ad esempio Bref Vetri), i tuoi vetri brilleranno come non mai.

È ideale non solo per i vetri delle finestre, ma è un ottimo rimedio per pulire i vetri a specchio o i vetri della macchina.

Insomma, tutte le superfici vetrate.

 

Come pulire i vetri utilizzando solo acqua e ammoniaca?

Se non vuoi utilizzare il detergente all’ammoniaca, qui ti elenco i semplici passi per pulire i vetri tramite acqua e ammoniaca:

  1. Passa i vetri con un panno morbido e asciutto per rimuovere la polvere superficiale
  2. Munisciti di una bacinella
  3. Riempi la bacinella con un litro d’acqua fredda e un tappo di ammoniaca
  4. Mescola bene e versa il liquido in un vaporizzatore
  5. Spruzza il diluito direttamente sul vetro
  6. Munisciti di alcuni fogli di giornale e appallottolali
  7. Passali strofinando la parte interna in senso orizzontale, mentre quella esterna in senso verticale (quando il foglio è troppo bagnato prendine un altro e ripeti l’operazione)
  8. Se dovesse rimanere qualche alone, spruzza ancora un pochino di soluzione e passa nuovamente il giornale.

 

Pulire i vetri con alcool

Pulire i vetri con alcool

Se cerchi un rimedio più naturale per pulire i vetri delle finestre, della macchina o per gli specchi, puoi optare per una miscela d’acqua, alcol e aceto.

Alcuni preferiscono addirittura l’acool all’acqua perchè asciuga molto più velocemente.

Io però ti consiglio di utilizzare entrambi. Ecco come fare:

  1. Munisciti di una bacinella
  2. Riempi la bacinella con 500 ml di acqua, una tazza di aceto e una tazza di alcool
  3. Miscela bene il liquido con un cucchiaio
  4. Versa il diluito in un vaporizzatore
  5. Spruzza la miscela direttamente sul vetro
  6. Strofina con il foglio di giornale con movimenti circolari
  7. Se ci sono rimasti degli aloni, ripeti l’operazione

Nel caso invece dei vetri della macchina che spesso sono appiccicosi o pieni di resina e sporcizia, utilizza una soluzione di acqua, alcol e un pizzico di detersivo per piatti o altro detergente, risciacqua poi con panno umido e poi solo in un secondo momento procedi con l’alcool.

 

Pulire i vetri con aceto e bicarbonato

pulire i vetri con aceto e bicarbonato

Tra i rimedi della nonna, è presente sicuramente la miscela di aceto, acqua e bicarbonato di sodio.

 

Quali sono i vantaggi dell’aceto e del bicarbonato?

Oltre al vantaggio di essere prodotti del tutto naturali, hanno anche delle proprietà davvero eccezionali:

  • Il bicarbonato di sodio è detergente, in grado di neutralizzare gli odori, gli acidi ed è antibatterico e antisettico.
  • L’aceto invece ha delle proprietà sgrassanti e detergenti, ammorbidenti (elimina i minerali che sono contenuti nell’acqua ed il calcare delle tubature) ed è quindi un ottimo prodotto per la pulizia del vetro.

 

Come pulire i vetri in 7 passi

Ecco la semplice operazione da eseguire per pulire i vetri delle finestre tramite la miscela di bicarbonato e aceto:

  1. Munisciti di un secchio d’acqua calda
  2. Aggiungi all’acqua circa quattro cucchiaini di bicarbonato di sodio e quattro cucchiaini di aceto bianco
  3. Mescola il tutto tramite un cucchiaio
  4. Inserisci il composto all’interno di uno spruzzino
  5. Spruzza la miscela direttamente sul vetro
  6. Strofina con il foglio di giornale con movimenti circolari
  7. Se ci sono rimasti degli aloni, ripeti l’operazione

 

Pulire i vetri con ammorbidente

Eccoci giunto all’ultimo metodo per pulire i vetri delle finestre.

In questo caso cercavo un rimedio efficace per la pulizia del vetro, e sono capitata sul video di questa simpaticissima signora.

Ecco dunque la procedura da seguire:

  • Munisciti di un panno in microfibra e di uno straccio asciutto di cotone
  • Riempi un secchio di acqua calda
  • Aggiungi un tappino di ammorbidente
  • Bagna il panno in microfibra pucciandolo all’interno del secchio
  • Passa lo straccio bagnato sulla superficie vetrata
  • Asciuga con il panno di cotone
  • Se sono presenti aloni, ripeti l’ultima operazione

Geniale, vero?

 

Pulire i vetri delle finestre: domande frequenti

Siamo quasi giunti al termine di questo articolo.

Prima di concludere, però, ho deciso di rispondere alle domande più frequenti sulla pulizia dei vetri degli infissi.

 

Ogni quanto tempo bisogna pulire i vetri?

Ogni volta che sono sporchi 🙂

Scherzi a parte, se non piove spesso ti consiglio di pulire i vetri in media ogni due settimane.

Normalmente d’inverno ripeto l’operazione ogni tre settimane mentre d’estate, essendoci maggiore luminosità, ogni dieci giorni.

 

Qual’è il miglior momento per pulire i vetri?

I vetri andrebbero puliti quando sono freddi, cioè quando non sono colpiti dai raggi solari.

Il calore infatti fa evaporare i principi attivi dei detergenti che, risultando meno efficaci, provocheranno la formazione di aloni che saranno più difficili da eliminare.

 

Quali panni devo utilizzare?

Non utilizzare mai un panno con pelucchi. Ti consiglio uno straccio in microfibra o in cotone di qualità.

 

Come posso asciugare i vetri dopo averli lavati?

Puoi utilizzare un tergivetro, ma dopo averlo utilizzato dovrai asciugare il tutto tramite un panno asciutto oppure della carta di giornale.

Se il vetro è molto bagnato, puoi asciugare il tutto utilizzando prima una spugnetta umida e solo successivamente un panno asciutto.

 

Prima di pulire devo spolverare i vetri?

Assolutamente si.

Se il vetro è molto impolverato, spolveralo a fondo, altrimenti la polvere si mischierà con il detergente e opacizzerà la superficie vetrata.

 

Dopo aver spruzzato il detergente devo aspettare qualche secondo?

Assolutamente no.

Non lasciare agire il detergente, altrimenti rischierai di lasciare dei segni sul vetro.

Al contrario, dopo aver spruzzato il detergente sul vetro, passa subito il panno.

 

Conclusioni

Spero con questo articolo di averti dato dei consigli utili su come pulire i vetri delle finestre.

Se cerchi dei rimedi per pulire anche il telaio dell’infisso, leggi la guida su come pulire le finestre in PVC.

Quale è la tua procedura? Lascia un commento qui sotto e condividila con tutti noi 🙂

Un caro saluto

Lo staff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *